Di Campli: “Verratti? Un giorno lo vedo presidente del Pescara”

"Marco ha la maglia del Pescara tatuata sulla pelle. Il primo risultato che chiede è quello dei biancazzurri"

6
CONDIVIDI

(ANSA) Marco Verratti “resterà al PSG. Ha un contratto fino al 2021 e quindi resterà in Francia. Al momento non ci sono dubbi, anche perché Marco è una persona rispettosa dei contratti. Se poi ci diranno di andar via, andremo via”. Così Donato Di Campli, procuratore del centrocampista azzurro, presente in tribuna a Bergamo per seguire Atalanta-Pescara. Secondo l’agente, “Marco resta comunque un orgoglio per l’Abruzzo e l’immagine più bella da esportare nel mondo”. Tornerà un giorno in Abruzzo, a fine carriera? “È ancora presto – risponde Di Campli – Marco ha 24 anno, ma io lo vedo più come presidente fra qualche anno. Lui ha la maglia del Pescara tatuata sulla pelle. Il primo risultato che chiede è quello dei biancazzurri, è sempre informato sulle vicende del Delfino e non perde occasione per vedere in tv le partite. Zeman è una garanzia per i biancazzurri”.

  • fabrizio

    qualcuno spero non della societa’ vuole imporre a zeman chi deve giocare e chi no. sarebbe opportuno se la finissero perche’ brugman ha gia’ il suo procuratore che cura i suoi interessi , tra l’altro ha anche un certo donnarumma portiere del milan prossimo avversario del pescara. brugman eterna promessa sono 5 anni che deve esplodere ha fatto un gol contro la lazio con la palese complicita’ del portiere della lazio, forse sperano che anche donnarumma faccia una papera

    • Teo

      Pienamente d’accordo!!!…
      Io, a parte la considerazione che è inammissibile che si cerchi di imporre al tecnico (non uno qualsiasi e non certo rimbambito nonostante l’età, come qualcuno sta facendo stupidamente balenare!!), chi far giocare, a parte questo dicevo, su Brugman è da tempo che rispondo a quelli che insistono dicendo che non si capisce perchè non giochi, che l’uruguaiano ha dimostrato di non saper difendere come dovrebbe fare un centrocampista centrale (perchè poi, questi signori pretenderebbero che facesse quel tipo di funzione, alla Torreira o alla Verratti, con la differenza che questi due hanno dimostrato di essere “tosti” anche in fase difensiva, mentre Brugman perde facilmente la palla, su una pressione decisa o sul raddoppio di marcatura!!)..
      Zeman, come ha dichiarato lui stesso, oltre a vedere il giocatore più come interno di centrocampo, lo ritiene (insieme a Cubas) troppo “leggero” per quella funzione e lo ha detto più volte in conferenza stampa, solo che i soliti scienziati del calcio, tra cui molti giornalisti, continuano a ignorare quanto detto dal boemo e a rimestare nel torbido, sostenendo che “sotto questa storia del non farlo giocare c’è qualche mistero”!!… Allucinante !!..
      Ricordo che nelle ultime partite che ha giocato, in cui (a parte quella con la Lazio e più che altro per il gol perchè il resto fu da dimenticare!!), ad ogni pallone che perdeva (facendoci peraltro correre i brividi per le ripartenze degli avversari che in serie A non perdonano!) la gente mugugnava e diceva che doveva uscire di squadra !!.. Ora invece, ci ricordiamo che c’è un giocatore che si chiama Brugman e che dovrebbe giocare !!.. Memoria cortissima !!!…
      Ma perchè questi non si dedicano ad altri sport ?…al curling per esempio !!!…

  • Angelo Marzoli

    Non si sa più che cosa dire del Pescara ormai, non ci sono più parole. Non mi capitava una cosa del genere da anni ormai, uno scoramento così totale, questi non vedono l’ora che finisca questa tortura, vanno in campo a testa bassa come se stessero rubando. La retrocessione già decisa a novembre, come si fa ad appassionarsi ad una cosa così, che cosa c’è di sportivo in questa cosa? Si tratta di un film dell’orrore, come se si spacciasse droga, cosa c’entra lo sport ed i sentimenti che uno prova di fronte ad una cosa del genere. Non sono d’accordo con chi critica quelli della nord, fanno benissimo, Sebastiani &C se ne devono andare. Non sei il Presidente di una fabbrica di scarpe, una squadra di calcio è proprietà immateriale della città e dei suoi sostenitori. Risposta: sì ma loro non cacciano i soldi che invece sono miei. Controrisposta: 1° vedere se i soldi investiti sono tuoi (bilanci chiari e non fatti bollire) 2° se la gente non ci mette un euro si chiude baracca e burratini, non l’ha raccomandato il medico di avere la squadra in serie A. Se invece insisti ad averla nonostante tutto ciò, allora vuol dire che hai dell’interesse a farlo, ma di sicuro non puoi farlo contro il parere della tifoseria, se no sei da ricovero coatto.

    • Teo

      Oggi mi capita di essere d’accordo con tutti!!!… Anche lo sfogo di Angelo Marzoli, equilibrato ma deciso, mi trova pienamente d’accordo!!!… Ma come si fa a giustificare ancora una situazione di questo tipo?… sembra che presidente e società non vedano lo scempio che vediamo noi tifosi!.. Un campionato del genere il Pescara non l’aveva mai fatto!!…La nostra è una delle peggiori squadre mai viste nel panorama mondiale del calcio professionistico ed evidentemente chi non vede tutto questo orrore vorrebbe …battere qualche guinness dei primati !!!…
      Zeman, è vero, è stato chiamato soprattutto per il prossimo campionato (di B al 99,9% !).. ma stava provando a fare un “miracolo” senza averne i mezzi !!!…
      Dopo di che, invece di continuare a sostenere l’insostenibile, con un’arroganza allucinante, questa gente dovrebbe avere l’onestà intellettuale di ammettere gli errori e, se possibile, togliere le tende per lasciare spazio a qualcuno (Iannascoli??…o, comunque, chi per lui) che abbia VERAMENTE a cuore le sorti del Delfino, in quanto pescaresi e tifosi prima che dirigenti “manager” come si atteggia il sig. sebastiani!…
      E..non veniamo ancora a raccontarci la storia dei “conti a posto” e del fatto che chi si espone “rischia il fallimento come il Parma, il Lanciano ecc.”, che il calcio “è cambiato” e altre sciocchezze simili che servono da alibi per infinocchiare i polli !!.. Non serve fare plusvalenze a tutti i costi (bisognerebbe peraltro sapere poi dove finiscano quei soldi!!) per gestire oculatamente una società di calcio !!… E in ogni caso, da Verratti & C. in poi, di plusvalenze il nostro ragioniere ne ha fatte parecchie, ma come al solito, evidentemente non sono state sufficienti….(..per cosa ??…)… Vendite di calciatori importanti, soldi della Lega, diritti televisivi, incassi domenicali ecc. ecc. ecc..
      Ora, credo, in tutta sincerità ed evidenza, siamo al redde rationem (e mai frase e circostanza furono tanto appropriate, ricordando la parabola del ricco e del suo cattivo amministratore!).. la resa dei conti!.. conti che però il sig. sebastiani che gestisce il Pescara come fosse una sua completa proprietà (mi risulta invece sia una società di capitali!) non vuol mostrare a nessuno, nè agli eventuali acquirenti, nè a chi come i tifosi, forse avrebbero ragione di chiederne causa e ragioni !…

  • elpaso

    Tanto ormai siamo al ridicolo… Abbondiamo

  • Giuliana Appignani

    Verratti Presidente della Pescara Calcio? Magari!!!