CONDIVIDI

Un fine settimana stuzzicante per il settore giovanile del Pescara. Con il campionato Primavera fermo a marzo causa Torneo di Viareggio, tutte le altre compagini saranno invece impegnate in incontri stimolanti e che possono dare una svolta alla stagione.

Gli Under 17 di mister Mancini sono la vera grande soddisfazione abruzzese: i biancazzurri, al terzo posto del girone C dietro solo Palermo e Roma, affronteranno nel prossimo turno al Poggio degli Ulivi il Bari nel match valido per la ventiduesima giornata. I galletti stazionano al sesto posto in graduatoria e saranno avversari di tutto rispetto: servirà una grande prestazione per allungare la striscia di tre vittorie consecutive.

Con una partita in meno rispetto alle altre, scenderanno in campo anche gli Under 16 di mister Iervese, che tra le mura amiche se la vedranno con il Latina. I biancazzurri sono a metà classifica del Girone B ma attenzione: un successo nel recupero con il Crotone porterebbe i delfini al quarto posto assieme all’Ascoli. Questo è dunque uno dei motivi che spingerà gli adriatici a dare tutto per superare una rivale che non mollerà e che dista solo 5 lunghezze dai ragazzi di Iervese.

Chiudono questo weekend gli Under 15 di Temelin, che hanno raccolto troppo poco in questa travagliata stagione. Il Pescara infatti è al quart’ultimo posto (con una partita da recuperare) e tenteranno di riscattarsi nel prossimo turno con il Latina. In casa di vittoria, i pontini verrebbero agganciati a quota 22 punti: nerazzurri che però arrivano dall’incredibile ed inaspettato successo con la capolista Roma per 1-0: entusiasmo alle stelle e match che si preannuncia davvero equilbrato.

Di seguito, il programma del settore giovanile del Pescara:

Primavera: riposo

Under 17: Pescara – Bari, domenica 19 marzo alle ore 15:00 presso il Poggio degli Ulivi di Città Sant’Angelo

Under 16: Pescara – Latina, domenica 19 marzo alle ore 11:30 presso il Poggio degli Ulivi di Città Sant’Angelo

Under 15: Pescara – Latina, domenica 19 marzo alle ore 12:30 presso il Poggio degli Ulivi di Città Sant’Angelo