CONDIVIDI

Si rinnoverà la prossima estate l’asse con la Roma che negli scorsi anni ha già portato alla definizione di numerosi affari. Il Pescara è già vigile sul mercato e sta individuando gli elementi che possano fare al caso della rinnovata pattuglia che sarà affidata a Zeman.

Pavone e Leone sono attivi. E, oltre a Mancuso (che con i rientranti Nicastro e Polidori – quest’ultimo intuizione proprio di Pavone –  farà parte del pacchetto di punte), già mercono i nomi dei “biancazzurrabili”. Due tra questi sono di proprietà Roma.

Parliamo del difensore Arturo Calabresi, classe 1996 ora a Brescia, e di Elio Capradossi, coetaneo ora a Bari. Il primo è un jolly difensivo che vanta già una discreta esperienza in B, il secondo ha un contratto fino al 2020 ed è in prestito con diritto di riscatto e controriscatto. Entrambi fanno al caso di ZZ e con Carillo, già prelevato e lasciato in prestito alla Paganese, possono entrare nella rosa pescarese del 2017-18.

Nella Roma, comunque, sono seguiti altri giovani, praticamente tutti i virgulti della ottima squadra Primavera e un tentativo per qualcuno di costoro verrà fatto.

E non finisce qui. Altri giovani di valore sono seguiti. Ad esempio Mario Pugliese, classe ’96 anche lui, ora alla Pro Piacenza in prestito dall’Atalanta. E’ un centrocampista. Infine seguito il francesino Ryan Laplace ex Monaco, ma ora a Mantova. E’ un classe ’98.