CONDIVIDI

Un pareggio scoppiettante con il rammarisco di poter ottenere sicuramente di più: la Primavera di mister Ruscitti pareggia 3-3 tra le mura amiche contro l’Avellino. Il gol dell’1-0 lo sigla subito Coulibaly dopo appena cinque minuti, Del Sole raddoppia al 19′. Gli ospiti però non si arrendono e pareggiano prima della pausa al 46′ con il neo entrato De Sarlo. Nella ripresa Arciello pareggia ma Battista riporta i biancazzurri avanti. I campani non demordono e trovano la rete del definitivo 3-3 con Bidaqui, fuori quota della prima squadra. Il Pescara così balza a 22 lunghezze mentre l’Avellino rimane fanalino di coda a 11 punti.

Pescara – Avellino 3-3 (2-1)

Reti: 5′ Coulibaly, 19′ Del Sole, 58′ Battista (P), 45’+1′ De Sarlo, 49′ Arcellio, 68′ Bidaqui (A)

Pescara: Antonino, Maloku, Ferrini, Palestini (77′ Capocasa), Rodriguez, Scimia (74′ Pompetti), Diallo (C), Coulibaly, Mancini (62′ Sow), Del Sole, Battista.
A disposizione: Fargione, Albanese, Di Giacomo.
Allenatore: D. Ruscitti.

Avellino: Pizzella, Rescigno, Todisco, Alfano (32′ De Sarlo), Sgambati, Bongiovanni,  (86′ Miranda), Crisci, Dragone, Cozzolino (C), Arciello, Bidaqui (89′ Perna).
A disposizione: Avella, Esposito, Rizzo, Rota, Brachi, Saccavino.
Allenatore: R. Cioffi.

Ammoniti: 68′ Pizzella (A), 70′ Maloku (P)

Arbitro: Federico Dionisi de L’Aquila coadiuvato dagli assistenti Giuseppe Di Giacinto di Teramo e Alessandro Rotondale de L’Aquila.