CONDIVIDI

Vacanze finite, si torna a sudare. La truppa torna oggi al lavoro presso il centro sportivo del club a Città Sant’Angelo. Mister Oddo aveva sancito il rompete le righe l’indomani del pari di Palermo e, dopo una settimana di svago in concomitanza con il Natale, adesso ci si rituffa anima e corpo verso l’obiettivo salvezza.

Il Pescara è chiamato nel primo mese e mezzo del 2017 ad un vero e proprio tour de force (leggi qui): la sfida interna alla Fiorentina per chiudere il girone d’andata, poi, dopo il giro di boa, in rapida successione le gare con Napoli, Sassuolo, Inter, Lazio e Torino. Partite difficilissime, ma per provare a centrare l’obiettivo salvezza bisognerà strappare punti anche a sorpresa. Determinanti saranno inoltre il mercato e la sentenza del collegio di Garanzia del Coni sulla vittoria a tavolino contro il Sassuolo, prevista per il 9 gennaio (leggi qui). In Emilia nutrono un moderato ottimismo, ma i margini per ribaltare ciò che è stato sancito nei primi due gradi di giudizio sembrano essere abbastanza fragili

Per il proprio relax, i biancazzurri hanno scelto mete diverse. C’è chi ha attraversato l’Oceano per mete esotiche (Brugman ed Oddo, ad esempio, che hanno trascorso la settimana di ferie alle Maldive) oppure per scoprire il fascino di New York, la “Grande Mela” (Zampano, in compagnia della fidanzata Ketty). Molto gettonata l’Europa, tra chi ha scelto di tornare a casa dalla famiglia (Bahebeck a Parigi, Gyomber in Slovenia) e chi invece ha preferito una delle grandi Capitali (Londra, dopo una visita a casa in quel di Bednja, come nel caso del croato Muric ). Natale a Genova per Fiorillo, ad Albano Laziale per Simone Pepe e a Roma per Valerio Verre. L’ormai ex Alberto Aquilani, che ha disfatto la valigia a Sassuolo, aveva chiuso i bagagli per regalarsi qualche giorno di riposo a Courmayeur insieme alla compagna, l’attrice Michela Quattrociocche, e alle sue due bimbe. Al Poggio degli Ulivi l’ex Roma non ci sarà. La sua avventura pescarese è finita con l’espulsione rimediata a Crotone