CONDIVIDI

Lotta salvezza già segnata, o quasi: Luciano Moggi la pensa così. Mancano pochi giorni alla ripresa del campionato e tra le sfide che spiccano per importanza c’è certamente quell’Empoli-Palermo che indirizzerà la lotta per non retrocedere.

A proposito della zona salvezza, si è così espresso Luciano Moggi, a TuttoMercatoWeb nella rubrica A Tu per Tu firmata da Alessio Alaimo: “Chi si salva tra Palermo, Pescara, Crotone ed Empoli? L’Empoli. Niente chance per le altre? Sì, perché se il Palermo avesse vinto contro il Pescara avrebbe potuto avere qualche possibilità. Anche se l’Empoli è più forte in diversi ruoli. Quattro punti di distacco, anche se c’è un girone da giocare, sono troppi. Pescara e Crotone le consideriamo già retrocesse? Mi sembra che non ci siano molte alternative…”.

  • Cesar Ritz

    Ma vai a cagare furfante !!!!

    • Sergio

      Più che furfante direi stronzo mafioso!

      • Cesar Ritz

        Mi ero contenuto nell’apprezzamento !

  • sandonato

    Lu stronz del figlio e’ compagno di merende del presidente e ha grossa voce in capitolo all’interno della societa’ …….

  • natalino santozzi

    da che pulpito vengono le sentenze,dovrebbe essere lui il ns direttore, cosi chiude gli arbitri nel proprio stanzino se non ci danno rigori, ma ancora di calcio parla sta’ faccia di merda

  • Angelo Marzoli

    Mi pare che i “complimenti” che leggo qua sotto non abbiano bisogno di aggiunte. Ciò che invece mi fa incazzare di più è che questi personaggi trovino bordone nelle cosiddette istituzioni, infatti se ricordate a controllare che i “ragazzi” della GEA (figli di Lippi e Moggi) c’era un certo Carraro che era istituzionalmente il controllore di questa associazione per delinquere ma ne possedeva anche una quota non trascurabile, alla faccia del conflitto di interessi. Questo scandalo stava per scoperchiare il baraccone, ma poi il governo Berlusconi ed il ministro Urbani coprirono tutto per l’imminenza dei Mondiali che di lì a poco andammo a vincere, infatti quel simpaticone di Lippi fece molto lo sdegnoso perchè avevano osato toccare il pargolo. Ricordiamocele queste cose perchè quest’andazzo sta im perversando e invade cose molto più serie del calcio perciò se non drizziamo le orecchie fra poco i ns figli saranno col culo per terra, mentre i figli di papà faranno questo ed altro, e noi zitti.

    • sandonato

      concordo

    • Giuliana Appignani

      Concordo con questa analisi

  • Teo

    Angelo Marzoli illuminato!.. Analisi perfetta su questo….”signore”!!!… Comunque tranquilli, al netto di tutte le premesse fatte sull’atteggiamento che il Pescara dovrà avere nei prossimi mesi e sempre che il signor presidente abbia fatto nel frattempo tutto QUANTO IN SUO DOVERE PER RIMEDIARE ALLE TOPICHE GIÀ COMMESSE IN SEDE DI MERCATO(!), per il resto, lucianone finora ha sempre azzeccato…SOLO QUELLO DOVE LUI HA POTUTO INCIUCIARE A COLPO SICURO!!… checché se ne dica, per ora, la lotta per non retrocedere – in tutta evidenza – è aperta a 4 squadre e ne retrocedono 3 !… Come non si può dire che per il Pescara sia una passeggiata di salute e che dovrà lottare fino alla fine con il coltello tra i denti, allo stesso modo non si può dire sia già retrocesso!!!..

  • Giuliana Appignani

    Dobbiamo farci sentire anche noi con la Lega e con Tavecchio per I rigori non concessi al Pescara, I rigori fischiati contro di noi ridicoli, e per il gol regolare annullato a Palermo: chi tace acconsente, recita un vecchio proverbio.