La storia di Silvestri, dall’addio al Pescara alla possibile Serie A

Lo scorso maggio, Silvestri ha chiesto al sodalizio pescarese di essere svincolato. Ora è stato chiamato dal Sassuolo per uno stage

1
CONDIVIDI

Lorenzo Silvestri, giovanissimo classe ’99 scuola Pescara, è stato convocato dal Sassuolo per uno stage insieme ad altri ragazzi per un possibile inserimento a gennaio nella rosa neroverde. Attualmente tra le fila del Castel Fidardo, è stato notato dal club emiliano nel match di Serie D del club marchigiano contro il Romagna Centro.

Silvestri è un difensore poliedrico. Bravo tecnicamente, sa giocare in tutti i ruoli. Nato terzino sinistro nella squadra del suo paese, il Virtus Pratola, arrivato a Pescara è stato spostato sulla fascia destra da mister Felice Mancini. Negli Allievi Lega Pro di Fabrizio Cammarata, invece,  ha imparato a giocare al centro della difesa. Lo scorso maggio, Silvestri ha chiesto al sodalizio pescarese di essere svincolato. Dopo la preparazione svolta con i Nerostellati, negli ultimi giorni di mercato il Castel Fidardo lo ha voluto fortemente. Dopo l’esordio con il Romagna Centro, Silvestri è stato chiamato dal Sassuolo lo scorso mese per uno stage. Sotto gli occhi del Dg Carnevale, il giovane difensore peligno si è distinto guadagnandosi un’altra chiamata per uno stage in programma ad anno nuovo. Anche nell’ultimo match giocato da titolare, in trasferta sul campo del San Marino, si è fatto notare. 

  • Teo

    ..complimenti ancora a dirigenti e tecnici biancazzurri!!!… Ancora una decisione … “Illuminata” !!!… Ma per favore!!!!