CONDIVIDI

Aria tesissima in casa Pescara. L’idillio tra club e ambiente si è (forse definitivamente) spezzato. Squadra in ritiro a Roma in vista dell gara di Palermo. La durissima contestazione ha lasciato il segno e il presidente Daniele Sebastiani ha parlato ai microfoni di Rete 8.

Queste le sue parole: “I tifosi possono contestare, non mi sono esaltato nelle vittorie e non mi abbatto ora. Sicuramente non è questo il modo di aiutare la squadra, noi possiamo anche aver sbagliato e aver fatto una montagna di errori ma questa società che loro chiamano zizzità in 5 anni gli ha fatto vedere per due volte la serie A e ha fatto una finale playoff. Mi auguro che dopo questa zizzità arrivi qualcosa di buono come loro meritano”.

Il presidente però non vede il Pescara già retrocesso a dicembre: “Noi non molliamo niente, se ci credono gli altri ci crediamo anche noi. A gennaio certamente chi non se la sente tra i giocatori può andare via. Oddo non si tocca perchè l’ultimo problema che abbiamo è l’allenatore. In questo momento dobbiamo compattarci e cercare di fare questa ultima partita bene, poi aspettiamo i primi di gennaio per qualche rinforzo”

  • Angelo Marzoli

    Sinceramente in queste situazioni mi vergogno un pochino, anche se l’unica responsabilità che mi posso imputare è quella di tifare per questi colori dal 1951, ma lì non posso farci niente perchè porto questi colori nel sangue. Se chi ha responsabilità MOLTO più importanti delle mie non si vergogna cosa volete che faccia o dica: a casa mia si dice ” arman pi la faccia su”. Buon Natale a tutti.

    • sandonato

      noi non ci dobbiamo vergognare di nulla ! non è colpa nostra se abbiamo una società inadeguata alla massima serie

      • Angelo Marzoli

        Probabilmente non ho usato un termine appropriato, infatti non facciamo niente di male nell’amare la ns città, ci mancherebbe altro. Ma sicuramente provo del disagio quando mi chiedono qual’è la squadra del mio cuore, vivendo da quasi 50 anni in una città come Milano è una sensazione molto sgradevole. Perchè è dimostrato che siamo inadeguati alla massima serie fin dalla 1a promozione in quel di Bologna nel 77, ma quello che stiamo mostrando in questi giorni mi sembra francamente non ammissibile, non si vede roba del genere da nessuna parte al mondo. Non saprei come definirla.

        • sandonato

          https://uploads.disquscdn.com/images/511a1f87596242757d0733aafb677c0a4c07e9f0bd62512308af70d40640f320.jpg angelo sventola con orgoglio la nostra bandiera perchè è vero saremo pure calcisticamente non da serie A ( evidentemente per colpe non nostre ) ma comunque possiamo andare fieri di essere nati in una bellissima città situata in una splendida regione ! sotto questo aspetto non abbiamo nulla da invidiare a nessuno compreso i milanesi

          • Angelo Marzoli

            Ah su questo non c’è alcun dubbio, infatti mia moglie che è milanese, passa più che volentieri 3 – 4 mesi all’anno lì a PE dove ho ancora una casa e adesso che non si lavora più si parte a Maggio e si torna a Sett./Ott.

          • sandonato

            angelo sotto quest’aspetto siamo da CHAMPIONS altro che serie A ! montagne maestose mare natura incontaminata cultura buon cibo tradizioni spiritualità ecc…..ecc…

  • Angelo Marzoli

    Qualora Verre non abbia più voglia di giocare con noi, come ha dimostrato finora, lo possiamo anche cedere al Francavilla a Gennaio per 300 Euro, altro che serie A, 4 milioni ecc, ecc. ecc

  • fabrizio

    caro sebastiani lei puo’ dire cio’ che vuole ma qui dico una cosa innegabile ci vuole un progetto serio e non vivere alla giornata come i governi o tirare a campare, nel senso qui nessuno chiede di svenarsi ma lei in questi anni ha perso sempre molto tempo prometteva certe cose tipo un campo dove allenarsi e diede pure i tempi , e poi non se ne fece nulla . evidentemente quando si va in serie a per 6 volte e 6 volte si torna in b , vuol dire che la societa’ non e’ all’altezza , e dissi io a molti amici ma che andiamo a fare in a se poi fai pochissimi punti in a, con il rischio concreto per esperienza da tifoso che l’anno appresso fai un campionato anonimo o rischi la c . quindi ha sempre fatto cosi in tv serie a con stroppa quando si vinse per tre o 4 partite ando’ a rete 8 a fare lo spavaldo, poi si riperse e ricomparve con la breve serie positiva con bergodi, insomma molta impulsivita’ e umoralita’, ci vuole molto di piu’ coerenza . pero’ per carita’ cerchiamo di evitare sceneggiate di riconsegnare le chiavi al sindaco, quest’anno o l’anno prossimo . ci vuole programmazione non puo’ dire se volete venire allo stadio venite senno’ statevene a casa un anno, e un altro anno vogliamo lo stadio pieno.

  • sandonato

    rapa scusami una domanda ! avete mai tentato di suggerire al presidentissimo che qualche volta in determinate situazioni sarebbe meglio stare zitto ?

  • marcello

    è appena finita la partita Genoa – Palermo…. ovvero come nel momento del bisogno tirare fuori le palle…..

  • Pingback: Sebastiani: " Se c’è qualcuno sono disposto a cedere, ma...” - PESCARA Sport 24()