CONDIVIDI

L’altra faccia della medaglia vede mister Nicola soddisfatto dei suoi giocatori, che grazie alla vittoria di oggi hanno scavalcato proprio il Pescara in classifica.

Come sono abituato, dico sempre quello che è accaduto con la massima sincerità. Abbiamo preparato la partita di oggi in maniera maniacale: il Pescara gioca bene e noi dovevamo trovare le contro misure. Non dovevamo deconcentrarci dopo l’incontro di
Milano con 50 mila persone e motivazioni extra. Abbiamo fatto sì che il Pescara giocasse in ampiezza, potevamo permetterci i loro cross perché non hanno torri in avanti. Nel primo tempo siamo stati bravi e a tratti abbiamo avuto il pallino del gioco, chiudendo gli abruzzesi nella loro metà campo; nella ripresa abbiamo concesso forse un po’ troppo”.

Una considerazione anche su alcune importanti pedine calabresi: “Siamo contenti per i giocatori come Martella e Sampirisi che ultimamente avevano trovato poco spazio. Abbiamo dimostrato che i gol possiamo farli anche noi allo scadere e non solo subirli. Il rigore del Pescara è arrivato in una situazione particolare, sul gol siamo stati davvero disattenti”.