CONDIVIDI

Nel calcio bisogna accettare tutto, è inevitabile. Mettiamoci anche che il Pescara affrontava la prima della classe, una squadra che può giocarsela per la vittoria finale della Champions League. Eppure l’atteggiamento e lo scoramento del secondo tempo hanno lasciato l’amaro in bocca. Andiamo ad analizzare le pagelle dei biancazzurri

Bizzarri 5,5 Non ha colpe sui gol, vero, ma a questo punto ci si aspetterebbe anche una parata “salva risultato”, giusto una volta ogni tanto. Perché non dare una chance a Fiorillo?

Campagnaro 6 Non sappiamo cosa avrebbe fatto vedere il Pescara con la presenza di Hugo anche nella ripresa, fatto sta che resta un elemento indispensabile nello scacchiere di Oddo (Vitturini 6 Se la cava lì in mezzo, ed è già tanto per un ragazzino della sua età che ad inizio scorsa stagione faceva panchina nel Teramo)

Zuparic 5 Cala e non poco il suo apporto difensivo, ha colpe praticamente su tutti i gol. Si vede che ci tiene e a fine match potrebbe anche far male alla vecchia signora, ma il suo tiro viene salvato dai bianconeri.

Biraghi 5 Ha la scusante del “fuori ruolo” ma anche lui detiene responsabilità importanti nelle marcature locali

Zampano 5 Alex Sandro non è il cliente più comodo ma il trenino pescarese non spinge come fa solitamente e l’avversario nella ripresa lo mette davvero in difficoltà

Crescenzi 6 Meglio del suo compagno di reparto, anche perché Cuadrado è un osso duro e lui fa il suo per contenerlo

Memushaj 5,5 A centrocampo è il migliore: il capitano non si tira mai indietro e cerca di dare aiuto al reparto difensivo nel momento del bisogno

Brugman & Cristante 4,5 Messi in coppia perché le loro prestazioni sono simili e davvero incolori. (Bruno s.v.)

Pettinari 5,5 Oddo lo lancia nella mischia e l’attaccante lo ripaga con una prestazione piena di impegno e dedizione alla fase difensiva. Troppo lontano dalla porta, ma non crediamo possa essere solo colpa sua (Pepe 5,5 Torna nella sua Torino senza lasciare tracce con la maglia biancazzurra)

Caprari 4,5 L’occasione per sbloccare la partita ce l’avrebbe, e come. Sciupa e non è la prima volta che stiamo qui a scriverlo. Nel secondo tempo scompare.

Oddo 5 Voto a metà tra una sufficienza nel primo tempo e un 4 nella ripresa. Il mister mette in campo una formazione equilibrata che tiene botta e non soffre il clima. Squadra giovane e che alla prima difficoltà va in bambola.  Vero che non sono queste le partite da vincere, ma nemmeno puoi completamente mollare a mezz’ora dalla fine. Delle scelte iniziali e post viene da chiederci dove fossero Benali e/o Aquilani, forse a cercare la personalità di Brugman e Cristante.

 

 

 

 

 

  • Angelo Marzoli

    Che mi ha sbalordito in questa partita è stato Brugman: non l’avevo mai visto giocare così male, eppure doveva essere la sua partita, se l’è fatta praticamente in mano, non riusciva ad avanzare 2 mt da solo palla al piede e quando suggeriva un apertura, quella linea di passaggio era sbagliata. Praticamente abbiamo un solo giocatore da serie A, Benali, ed il mr lo lascia fuori spesso e volentieri, l’imprescindibile invece no, quello gioca anche con il cagotto.

  • marco zuccarini

    Oddo non abbandonare mai il coraggio di vincere! L’anno scorso è stato poi così che siamo usciti dalla crisi. Difensersi non è stato mai il nostro forte, Forza Pescara.